Storia

Nel 1939 nasce, a Roma, l’Istituto Nazionale per gli Studi e la Sperimentazione nell’Industria Edilizia. Negli anni ’40 l’Istituto svolge attività ridotta a causa della guerra ed all’inizio degli anni ’50, attrezzature, libri e arredi passano sotto la gestione dell’ANCE.

Nel 1954 pubblica il “Prontuario per il calcolo del cemento armato” che rimarrà per molti anni il testo base per la progettazione strutturale del calcestruzzo. Nel 1960 viene aperto un laboratorio di prove sui materiali ubicato a Roma-Montesacro, gestito direttamente dall’ANCE ed ha inizio l’attività sperimentale.

Nel 1972 l’Istituto è trasformato in società per azioni con capitale così sottoscritto: 62% ANCE e 38% Associazioni territoriali dei Costruttori. Nello stesso anno diviene operativa la nuova sede di Guidonia e con essa tutte le attività relative a prove, certificazioni, consulenza e ricerca.

Negli anni ’70 e ’80 l’Istituto viene autorizzato dal M.LL.PP. all’esecuzione di prove ai sensi della Legge n°1086/71 e inserito tra i laboratori altamente qualificati per la Legge n°46/82. L’Istituto viene inoltre autorizzato all’esecuzione delle CERTIFICAZIONI CE per le omologazioni di attrezzature e macchinari in ambito europeo, diviene socio dell’UNI e membro del RILEM. Vengono aperti i laboratori di Perugia, Latina e Sassari.

Negli anni ’90 avviene una ridistribuzione del capitale sociale (50% Enel Hydro, 31% ANCE e 19% Associazioni territoriali dei Costruttori). L’Istituto adotta un sistema qualità basato sulla norma UNI CEI EN 45001.

Nel 2001 il sistema qualità dell’Istituto viene uniformato alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Nel febbraio del 2005 tutte le quote del capitale sociale detenute da Enel Hydro, sono state cedute a CESI Centro Sperimentale Elettrotecnico Italiano S.p.A..

Nel febbraio del 2006 il sistema qualità interno viene certificato UNI EN ISO 9001.

Nel Dicembre del 2009 e nel Gennaio del 2010 i laboratori, rispettivamente, di Perugia e di Guidonia M. (Roma), vengono autorizzati dal Min. delle Infrastrutture all’esecuzione delle prove geotecniche sui “terreni”.

“Nel Febbraio del 2016, CESI diviene, con l’81,17% del capitale azionario, il Socio di maggioranza assoluta di ISTEDIL acquisendo la quota azionaria facente capo ad ANCE, pari al 31,17%, che va ad aggiungersi alla quota azionaria del 50%, già in suo possesso.”

Cartella Nome